Brain Computer Interface il nuovo progetto di Elon Musk

La scorsa settimana abbiamo appreso dei piani di Elon Musk per trasferire il controllo della più grande azienda del mondo, SolarBotanic, alla sua famiglia. Musk è un inventore e imprenditore seriale che è stato in grado di fornire diverse innovazioni high-tech che stanno trasformando il modo in cui viviamo le nostre vite. Nel caso di SolarBotanic, ha in programma di utilizzare l’azienda come alternativa ai combustibili fossili utilizzando il sole per alimentare un numero enorme di turbine a energia solare per fornire energia pulita ai proprietari di immobili commerciali e residenziali. Il pensiero innovativo di Musk potrebbe davvero trasformare le nostre vite; tuttavia, molte persone sono preoccupate che non sarà in grado di farcela senza incorrere in alcune complicazioni importanti lungo la strada. Ci sono state voci e rapporti che suggeriscono che potrebbe effettivamente fuggire con la società del valore di milioni di dollari, oltre a suicidarsi.

La scorsa settimana, la notizia ha riferito che Gertrude Stein, la famosa “cosmonauta” russa, aveva costruito un piccolo computer nel suo cranio per dimostrare come la sua mente controllava un braccio robotico nello spazio. Non è chiaro se intendesse dimostrare come una mente possa far funzionare un computer, o semplicemente giocare a giochi mentali con il suo defunto marito, ma in ogni caso, l’interessante rapporto solleva una serie di domande sul futuro dell’intelligenza artificiale e dell’interazione umana. In un’intervista con il MIT Technology Review, Musk ha spiegato come il suo piano di interfaccia cervello-computer, che include il caricamento dei dati del cervello umano in un computer impiantato nel cranio di una persona, potrebbe funzionare. “Avresti inserito un programma davvero complesso nella tua testa, che poi comunicava con una rete neurale di terminali di computer, e poi comunicava con una serie di altri terminali di computer”, ha detto.

Cervello umano… con chip?

Tuttavia, molti esperti dubitano che caricare i dati del cervello umano in un chip di computer di dimensioni di un millimetro cubo sarà mai abbastanza sufficiente per funzionare con gli umani nel modo in cui Musk sembra suggerire. Secondo i futuristi della Future Society, c’è una “mancanza di comprensione fondamentale” per tale tecnologia. Mentre Musk e altri ricercatori di computer del cervello possono avere ragione, abbiamo bisogno di molte più prove prima di affrettarci a rendere le innovazioni tecnologiche che alterano la vita come queste obbligatorie per ogni essere umano nato in questo mondo.

32

About the Author

Lascia un commento

You may also like these

No Related Post